Recensioni » Crisis Core - Final Fantasy VII

 

Data di uscita: Giappone 13/09/07 - America 24/03/08 - Europa 20/06/08
Sviluppatore: Square Enix
Giocatori: 1
Autore della recensione: Riet
Versione del gioco: europea
Immagini: link alla gallery

Cover Europea

Componente della Compilation of Final Fantasy VII, Crisis Core: Final Fantasy VII si presenta come uno dei titoli più importanti della serie, raccontando in maniera dettagliata e notevolmente ampliata quella parte di trama che, nell'episodio originale, veniva mostrata unicamente in forma di flashback.

Trama: la storia ci porta prima degli eventi narrati in Final Fantasy VII (quattro anni) raccontandoci la storia di Zack Fair, agente SOLDIER di prima classe, e arricchendola introducendo i personaggi di Genesis, altro membro del corpo militare della società energetica Shinra, scomparso misteriosamente durante una missione, e Angeal, SOLDIER di prima classe, mentore di Zack. Sebbene non sia necessariamente una garanzia (vista comunque e ovviamente l'assenza di Hironobu Sakaguchi) bisogna segnalare che la trama del gioco è stata curata da Kazushige Nojima, presente anche nel team di sviluppo di Final Fantasy VII. Personalmente l'ho trovata piuttosto apprezzabile, anche se talvolta le citazioni del capostipite risultano un po' forzate e abbastanza in linea con lo spirito della serie (o quantomeno per quel che riguarda il settimo capitolo).
Voto: 7,5

Zack Fair Aerith Gainsborough Sephiroth, Angeal e Genesis
Cloud Strife

Caratterizzazione dei Personaggi: come affermato dallo stesso team di sviluppo, si è cercato di mantenere il più inalterato possibile il carattere di tutti i personaggi non inediti della serie. E, nonostante tutto, sono effettivamente rimasti piuttosto fedeli al titolo PS1 anche considerando che la regia di un titolo uscito nel 2007 è differente da quella di uno uscito dieci anni prima.
Voto: 7,5

Ambientazione: per quanto il mondo di gioco sia ovviamente lo stesso del capostipite, molte locazioni inedite sono state aggiunte, anche se quelle più ispirate restano inevitabilmente quelle che già abbiamo imparato a conoscere. Ci troviamo dunque in un mondo moderno, molto simile per certi aspetti al nostro ma allo stesso tempo caratterizzato da uno stile molto originale e dalla presenza di molti elementi fantasy.
Voto: 7,5

Crisis Core Crisis Core Crisis Core
Crisis Core

Sistema di gioco: si tratta di un action-RPG ma, similmente a titoli come Rogue Galaxy, i nemici non sono visibili su schermo, ma compaiono nel momento in cui si entra in una determinata area, invisibile. Non è possibile cambiare arma (solo gli accessori), ma si segnala invece la possibilità di ruotare di 360° la telecamera di gioco. Ciò che invece ha lasciato perplessi in molti è stata l'introduzione dell'OMD (Onda Mentale Digitale), praticamente una roulette raffigurante i vari personaggi del gioco e che, dall'angolo in alto a sinistra, si guadagna il centro dello schermo nel momento in cui compaiono due volti uguali; la cosa davvero curiosa è che non è in alcun modo possibile controllare questo strano marchingegno e, di conseguenza, il risultato finale. Ciò che ne consegue, specie nelle fasi avanzate di gioco, è una sensazione di inevitabile frustrazione ogni qualvolta compare l'OMD, che interrompe pesantemente il ritmo di gioco, specie se si ha la fortuna/sfortuna di riuscire ad eseguire una tecnica limite (episodio non sporadico come si può pensare), che allunga ulteriormente lo stacco.
Non bisogna tuttavia lasciarsi distrarre da questo difetto, per quanto fastidioso, in quanto il sistema di combattimento di per sé è molto dinamico e divertente, arricchito dalla presenza delle Materia (che è anche possibile fondere tra loro, ottenendo moltissime combinazioni diverse) e da circa trecento missioni secondarie, strutturalmente tutte quasi identiche, ma ideali per ammazzare il tempo nei momenti di noia.
"Magra consolazione" direte voi, ed effettivamente è vero ma, considerando che non è possibile ritornare nelle locazioni precedentemente visitate (se non attraverso questo sistema delle missioni, che comunque ci consente solo un'esplorazione piuttosto rigida e lineare) immagino che questa fosse la soluzione più pratica.
Voto: 8

Crisis Core Crisis Core Crisis Core
Crisis Core Crisis Core

Grafica: il livello grafico di questo titolo è certamente tra i più alti mai visti su PSP, al pari, o quasi, di molti titoli PS2. Anche i filmati in computer grafica sono spettacolari e lasciano a bocca aperta, oltre che a scaricare rapidamente la batteria della console.
Voto: 9

Sonoro: il sonoro ripesca chiaramente molti pezzi provenienti da Final Fantasy VII e arrangiandoli per questo nuovo titolo. Un po' anonimi i pezzi inediti, ma davvero molto bella a mio parere la theme song Why, di Ayaka, perfettamente in sintonia con l'atmosfera di gioco.
Voto: 8


Valutazione Finale: un buon prequel? A mio parere si, ma in questi casi i gusti personali sono determinanti, specie per i fan più conservatori. Come GdR action non è affatto male (a parte l'OMD...) e anche la storia sa essere interessante malgrado sia in parte già nota.
Voto: 8/10

Design downloaded from free website templates and Free CSS Templates.