Recensioni » Jeanne d'Arc

 

Data di uscita: Giappone 22/11/06 - America 21/08/07 - Europa //
Sviluppatore: Level-5
Giocatori: 1
Autore della recensione: Zio Name
Versione del gioco: americana
Immagini: link alla gallery
Video: Gametrailers.com

Jeanne d'Arc

Mixare storia vera con elementi fantasy può rivelarsi una mossa azzardata, così come una mossa vincente. Jeanne d'Arc mescola questi elementi, presentandoli sotto forma di jRPG tattico. Si tratta di un possibile capolavoro del genere o di un cocktail malriuscito? Continuate a leggere per scoprirlo.

Trama
Una sera, a Domrémy, Jeanne e la sua amica Liane cercano di soccorrere un uomo a cavallo, ferito gravemente. Mentre fanno ciò, vendono attaccate da dei mostri. Quando tutto sembra perduto, Jeanne riceve il potere di un bracciale magico, che le consente di sconfiggere gli avversari e salvare se stessa. Però è troppo tardi per salvare il suo paese. Decide quindi, guidata da una voce misteriosa, forse la voce di Dio, di arruolarsi nelle truppe dell'esercito francese per eliminiare gli invasori inglesi, causa dell'apparisione dei mostri.
La trama segue a grandi linee la vera storia di Giovanna d'Arco, ponendola in un contesto fantasy, con orchi, maghi e altre magiche creature. Questa viene narrata in maniera magistrale, presentando colpi di scena sorprendenti e ben piazzati. Il giocatore si ritrova quindi immerso in un mondo fantastico, ricco di personaggi ottimamente caratterizzati, merito anche dei dialoghi, dove molti personaggi hanno il loro preciso accento, mentre le sequenze salienti della trama sono narrate attraverso splendidi filmati anime, veramente ben disegnati e doppiati.

Jeanne d'Arc Jeanne d'Arc Jeanne d'Arc
Jeanne d'Arc Jeanne d'Arc Jeanne d'Arc

Gameplay
Qui troviamo bene o male il classico gameplay di ogni jRPG appartenente a questa categoria: movimento su griglia, attacchi a corto, medio o lungo raggio, poche ma importanti statistiche da tenere d'occhio, più qualche ritocco per rendere il gioco meno piatto.
Troviamo quindi le Burning Auras, ossia delle aure magiche causate dagli attacchi fisici che effettueremo, che si posizioneranno esattamente dietro il nemico appena colpito. Se un personaggio si posizionerà in quella zona ed effettuerà un qualsiasi tipo di attacco, il risultato sarà un attacco più forte del normale, che aiuterà a stendere gli avversari più facilmente.
Un'altra peculiarità del gioco è la possibilità di ridurre il danno fisico ricevuto tenendo le proprie truppe compatte. Più saranno i membri vicini al personaggio colpito, minori saranno i danni che esso riceverà. Ultima ad essere citata, ma principale caratteristica del gioco è che Jeanne ed altri suoi compagni, una volta ricevuto il loro bracciale magico, potranno trasformarsi e ottenere un aumento delle stats, nonché una tecnica speciale da scatenare sul nemico. Ulteriore bonus derivante dalle trasformazioni è l'abilità Godspeed. Qualora un personaggio uccida un avversario quando è trasformato, otterrà un'azione extra da compiere nello stesso turno. Studiando bene la propria strategia, sarà possibile quindi eliminare un buon numero di avversari in un unico turno, semplificandosi la vita. Il numero di trasformazioni che un personaggio potrà fare varierà a seconda delle gemme che esso riceverà o troverà durante lo svolgimento della trama.
Da segnalare la mancanza del "friendly fire", ossia la capacità di infliggere danno alle proprie unità o di beneficiare quelle nemiche quando un compagno o un nemico si trova nell'area di effetto di una skill o un incantesimo di guarigione.
La personalizzazione del gruppo è gestita dalle Skill Stones, pietre che una volta equipaggiate doneranno ai personaggi particolari abilità o bonus nelle statistiche. Ad un certo punto della trama inoltre, sarà possibile fondere due pietre tra di loro ed ottenerne di più potenti.
Per il resto, si tratta delle solite caratteristiche del genere. Menù di gestione del party semplice e intuitivo, negozi dove comprare merce e così via.

Jeanne d'Arc Jeanne d'Arc Jeanne d'Arc
Jeanne d'Arc Jeanne d'Arc

Grafica
I ragazzi della Level 5 hanno svolto un ottimo lavoro sul piano grafico. Tutte le ambientazioni del gioco sono rappresentate in uno splendido 3D, ricco di effetti e luminoso nei colori. I modelli poligonali dei personaggi sono in cel shading, risultando così piuttosto piacevoli da vedere e ricchi di dettagli. La mappa del mondo, oltre agli splendidi artwork che accompagnano i dialoghi è l'unica cosa in 2D. Gli effetti e le animazioni di Skill e incantesimi sono di pregevole fattura.
Il gioco si presenta quindi fluido e privo di rallentamenti di sorta.

Sonoro
Il sonoro che accompagna il giocatore in quest'avventura è di buon livello, ma alcuni brani sono un po' sottotono, rendendo quindi alcune scene meno epiche. Per quanto concerne il doppiaggio, si attesta su ottimi livelli, rendendo quindi le scene animate piacevoli da ascoltare. Ogni personaggio ha il suo proprio accento, e quello francese si sente, dimostrando quindi un'ottima attenzione e qualità nello svolgimento delle scene parlate.
Gli effetti sonori sono nella norma.

Longevità
Per terminare il gioco dedicandosi solamente alla storyline, si impiegano circa 25 ore. Una volta terminato il gioco si sbloccano alcuni nuove zone e dei nuovi tornei al colosseso, che metteranno alla prova il giocatore con la loro difficoltà.
Per completare anche questi extra, si impiegano circa altre 10-15 ore, arrivandoa circa 40 ore totali di gioco. Più che discreto per una console portatile.

Conclusione
Jeanne d'Arc è senza ombra di dubbio un ottimo gioco, che si può piazzare senza problemi tra i migliori esponenti del genere e tra i migliori giochi per la PSP.
Consigliato a chiunque voglia godersi un tattico accompagnato da una storia ed un comparto tecnico di tutto rispetto.

Trama: 8,5
Gameplay: 8,5
Grafica: 9
Sonoro: 7,5
Longevità: 8
Voto complessivo: 8,5

Design downloaded from free website templates and Free CSS Templates.