WikiRPG » Xenosaga

 

Creata dalla Monolith Soft, allora ancora facente parte del colosso Namco (in seguito Bandai Namco), la serie Xenosaga ha esordito nell'ormai lontano Febbraio 2002 sulla console Sony PlayStation 2.
Sin dal suo battesimo i collegamenti con Xenogears erano fin troppo chiari, nonostante la società avesse smentito categoricamente ogni relazione ufficiale con il gioco della Square...

La serie comprende i seguenti capitoli (i sottotitoli, come si può notare, sono tutti titoli di opere del filosofo Nietzsche):

- Xenosaga Episode I: Der Wille Zur Macht (traducibile in: Xenosaga Episodio I: La volontà di potenza), uscito su PlayStation 2 il 12 Febbraio 2002 in Giappone e l'11 Marzo 2003 in America; non venne mai distribuito in Europa.

- Xenosaga Episode II: Jenseits von Gut und Bose (traducibile in: Xenosaga Episodio II: Al di là del bene e del male), uscito su PlayStation 2 il 22 Giugno 2004 in Giappone, il 7 Febbraio 2005 in America e il 2 Novembre 2005 in Europa.

- Xenosaga Episode III: Also Spracht Zarathustra (traducibile in: Xenosaga Episodio III: Così parlò Zaratustra), uscito su PlayStation 2 il 6 Luglio 2006 in Giappone e l'8 Agosto 2006 in America; non è prevista al momento un'uscita europea.

- Xenosaga: Pied Piper (traducibile in Xenosaga: il Pifferaio Magico), uscito in Giappone il 2004 per cellulari e mai uscito in Occidente.
Riprende le vicende passate di Ziggy, quando era ancora in vita col nome di Jan Sauer, poliziotto della Galaxy Federation, e della sua lunga lotta contro il killer Voyager. Contiene informazioni molto importanti al fine di comprendere appieno la storia della saga. Non essendoci versioni occidentali, ci si deve accontentare delle traduzioni amatoriali: quella inglese è completa (cliccate qui), quella italiana è solo parziale (cliccate qui).

- Xenosaga: A Missing Year, una serie di video messi online sul sito ufficiale dedicato alla serie Xenosaga (cliccate qui per vederli), riguardante l'anno che passa tra la fine di Ep. II e l'inizio di Ep. III, concentrandosi sulle ricerche che Shon porterà avanti, grazie anche all'aiuto dell'organizzazione Scientia; grazie a questi video si potrà conoscere il personaggio dello scienziato Grimoire Verum e di come le sue ricerche siano collegate agli Gnosis.
Non esiste una versione inglese di questi video, ma solo una traduzione amatoriale parziale in inglese (cliccate qui) e in italiano (capitolo 1 - capitolo 2).

- Xenosaga I-II, uscito per Nintendo DS il Marzo 2006 e anch'esso mai uscito fuori dal Giappone.
Remake dei primi due episodi, con alcune modifiche riguardo la trama, visto che tende a tralasciare più il rapporto tra gli U.R.T.V. e concentrarsi di più sulla figura di Shion.

- Xenosaga The Animation, una serie anime di 12 episodi, trasmessa in Giappone nel 2005, dove vengono raccontate le vicende del primo episodio, anche se con alcune modifiche.

Purtroppo questa serie ha subito svariate modifiche sul progetto originale, ideato dai coniugi Tetsuya Takahashi e Kaori Tanaka (in arte Soraya Saga): già nel secondo episodio si notano enormi differenze, a causa del licenziamento della stessa Soraya Saga e ad un declassamento del ruolo di Takashi. Il risultato di queste scelte (e di altre ancora) fu una riduzione drastica delle vendite in Giappone, un leggerissimo miglioramento in America, mentre in Europa, anche grazie al fattore novità, vendette comunque un numero discreto di copie.
Con il terzo episodio si tornò a fare più affidamento sul plot originale: a Takahashi fu lasciato più spazio per quanto riguarda la storia. Nonostante gli evidenti benefici di questa scelta e un netto miglioramento tecnico della serie (caricamenti praticamente ridotti a zero, grafica pulita e design curatissimo, sistema di combattimento con innovazioni ben strutturate), le vendite furono sotto le aspettative in Giappone e in America furono... disastrose (neanche 80.000 copie vendute, quando i precedenti episodi avevano venduto quasi mezzo milione di copie).

Nel 2007 la Monolith Soft. passò dalla Bandai Namco alla Nintendo, concedendo qualche speranza ai fan della serie, ma al momento non è intenzione della società riprendere la saga.
Per chi pensasse che Xenoblade Chronicles, uno degli ultimi titoli creati dalla Monolith Soft., sia un possibile capitolo collegato in qualche modo a questa saga, cade in errore: Xenoblade Chronicles ha questo titolo solo come citazione a Xenosaga, in onore a Tetsuya Takahashi, ma nella trama non c'è traccia di richiami o altro.

Design downloaded from free website templates and Free CSS Templates.